homepage

La Cantina di Ruvo di Puglia sugli scudi dopo il responso delle giurie del concorso Radici del Sud, che hanno selezionato i 70 finalisti del concorso, giunto alla XII edizione, dedicato ai vini e agli oli meridionali.

 Oltre 350 i campioni sottoposti al vaglio di buyer, giornalisti, enologi e membri del circuito Vinarius nel castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari. La giuria dei Wine Writers ha tributato a Castel del Monte Rosato Dop 2016 – Terre del Grifo lo scettro di vincitore nella categoria dei rosati, mentre i Wine buyers hanno giudicato un altro prodotto dell’azienda, l’Augustale riserva docg 2012, miglior Nero di Troia. Riconoscimenti che attestano la bontà e la serietà del lavoro svolto quotidianamente dai soci e dallo staff enologico per produrre vini di altissimo profilo qualitativo a prezzi competitivi. Le uve di questa azienda provengono dai 1500 ettari di vigneti collinari (da 450 a 250 m s.l.m.) ubicati alle porte di Ruvo di Puglia, all'ombra del castello di Federico II dalle torri ottagonali.

 

Nel territorio di Castel del Monte, sempre assolato ma mai torrido o sferzato dal vento, le viti sono asciugate e irrorate dalle brezze marine. Questo consente di limitare allo stretto indispensabile i trattamenti conservativi del frutto. Attiva da oltre cinquant'anni, la cantina riunisce sotto il proprio marchio circa 620 viticoltori che compongono la cooperativa. L'uva, sempre di alto livello grazie all'ottima esposizione dei vigneti e ai severi controlli dei processi vegetativi, viene trasformata avendo come principio ispiratore la ricerca della qualità e valorizzando i vitigni autoctoni, allevati con tecniche innovative, ma sempre nel segno della tradizione vinicola del territorio. Dal Bombino Bianco, il Greco, il Trebbiano ed il Pampanuto si ottengono vini bianchi, neutri, fruttati e ben strutturati. Il Bombino Nero è la base per ottenere rosati di raffinata struttura ed eleganza. Dal Nero di Troia, dal Sangiovese e dal Bombino nero nascono grandi vini rossi, corposi, equilibrati ed armonici. Il Moscatello, vitigno tipicamente aromatico, si sposa a dolci e dessert.


INFO:
CANTINA DI RUVO DI PUGLIA soc. coop. agr.
Viale Madonna delle Grazie, 4
70037 Ruvo di Puglia (BARI)/Italy
Tel. +39 0803601611
Fax. +39 0803614281
www.cantinadiruvodipuglia.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Il Primitivo di Manduria Dop di casa Varvaglione recensito sulla prima pagina della rinomata rivista giapponese.

Oltre 10.000 copie distribuite al mese agli appassionati di vino e sakè, che siano amatori o professionisti di tutto il Paese del Sol Levante. Questi i numeri e il pubblico di Vinoteque, la rinomata rivista Giapponese che ha recensito con un punteggio di 18/20 il Papale Linea Oro-Primitivo di Manduria DOP. Un “blind tasting” quello effettuato da Shinya Tasaki, sommelier riconosciutissimo a livello nazionale, che ha portato il Papale Linea Oro di Varvaglione1921 a essere pubblicato in prima pagina come uno tra i più capaci di rappresentare la zona di produzione del vitigno di appartenenza.

 

La 51esima edizione del Vinitaly di Verona, svolotasi dal 9 all'11 aprile scorsi, è stata l'occasione per la Claudio Quarta Vignaiolo di ospitare per tutta la durata della fiera, una delegazione di buyer e importatori cinesi. L'evento è stato organizzato in partnership con Mister PU. I buyer hanno potuto visitare gli impianti produttivi, la cantina e i vigneti. Una full immersion che consentito di poter presentare l'intera gamma della Tenute Emèra, cantina di Lizzano di cui la Claudio Quarta è proprietaria. Per l'occasione sono state degustate le etichette aziendali ottenute da vitigni autoctoni come Negroamaro, Primitivo, Salice Salentino e da un blend di rossi destinato al mercato cinese.


Son ben 5 le etichette della cantina Varvaglione di Leporano premiate in Giappone al Sakura Award, il concorso enologico internazionale più importante del Sol Levante, con giuria interamente femminile.
Il concorso è infatti la seconda competizione mondiale di vini con giudici interamente al femminile, composta da sole donne esperte del settore vitivinicolo e che operano nel business del vino e dell’alta ristorazione. Inoltre, il nome Sakura significa “fiori di ciliegio” ed è proprio da qui che nasce il legame con un concorso tutto al femminile.

2017 Medaglia Di Diamante:
12 e mezzo – Malvasia del Salento IGP 2016 

Doppia Medaglia d’Oro:
Papale Linea Oro – Primitivo di Manduria DOP 2014 

Medaglia d’Oro:
12 e mezzo – Primitivo del Salento IGP 2015 

Medaglia d’Argento:
12 e mezzo, Primitivo Puglia Biologico IGP 2015
12 e mezzo, Bianco Puglia Biologico IGP 2016

 

INFO
VARVAGLIONE VIGNE & VINI
Contrada Santa Lucia s.n.c. 
74020 LEPORANO (TA) – Italia
tel. +39 099 5315370 fax +39 099 5315739
www.varvaglione.com

Lo scorso 21 e 22 giugno Tenute Emèra ha ospitato per due giorni una delegazione di buyer cinesi giunti appositamente in Puglia per conoscere la realtà produttiva della Claudio Quarta Vignaiolo. L'evento è stato organizzato in partnership con Shenzen City Zhongtailai Company. I buyer hanno potuto visitare gli impianti produttivi, la cantina e i vigneti. Momento saliente sono state le degustazioni. Per l'occasione gli ospiti hanno potuto degustare le etichette aziendali ottenute da vitigni autoctoni come Negroamaro, Primitivo, Salice Salentino e un blend di rossi destinato al mercato cinese.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy - We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information