homepage



Obiettivo: tacco dello Stivale. Il percorso che conduce verso l’estremo sud della Puglia regala emozioni indimenticabili al viaggiatore di ogni stagione. Lo spettacolo del mare che scivola verso il cielo terso, le infinite distese di ulivi secolari e filari di vite che costeggiano le strade, l’incontro con una civiltà orgogliosa del suo passato ma fortemente proiettata nel futuro. Questa è la terra del Negroamaro, della Malvasia Nera e del Primitivo, vitigni che imperano nel cosiddetto Grande Salento ovvero in tutta l’area che si estende dalla provincia di Taranto alla provincia di Lecce passando per quella di Brindisi. Questa è la terra delle grandi masserie fortificate, oggi fra le strutture ricettive d’eccellenza che hanno reso celebre la Puglia nel mondo. Questa è la terra in cui hanno sede cantine che hanno segnato la storia della Puglia e si candidano a rappresentarne egregiamente il futuro, coinvolgendo anche grandi nomi dell'enologia italiana che hanno investito in Puglia puntando sulla professionalità e sulle risorse degli imprenditori locali.
Oltre agli innumerevoli piccoli centri che custodiscono tesori dell’arte, della storia e dell’enogastronomia, meritano una sosta le tre città capoluogo.

Indissolubilmente legata al suo porto è Brindisi, con le due profonde insenature che da sempre rappresentano un approdo sicuro per i viandanti del mare. Oltre al Castello aragonese, o Forte a mare, il cuore della città pulsa nelle chiese medievali, nei palazzi signorili, nei portici di via Filomeno Consiglio, una delle strade più antiche della città tradizionalmente legata al passaggio dei templari.

Sul versante opposto, affacciata sul Mar Ionio, ecco Taranto, nel cui borgo antico troviamo la Chiesa di San Domenico Maggiore, il Duomo di San Cataldo (patrono della città), fino a raggiungere l’imponente Castello aragonese. Il confine e il collegamento fra il centro storico e la città nuova è segnato dal Ponte Girevole che sovrasta il Canale navigabile. Si arriva quindi nella città nuova, l’altro volto di Taranto, costeggiata dal Mar Grande e dal Mar Piccolo, proseguendo fra le colonne doriche del Tempio di Poseidone e il Museo Archeologico Nazionale.

Di grande fascino anche le vie che conducono verso i centri rurali, come la cosiddetta green road che unisce Grottaglie a Manduria, città del vino Primitivo, disegnata da un trionfo di vigneti ad alberello e ulivi monumentali.
Restando in tema di vino, procedendo verso la provincia di Lecce non può mancare una sosta a Guagnano, Novoli, Carmiano e Arnesano, comuni inseriti nel Parco del Negroamaro dove hanno sede alcune importanti aziende vitivinicole della regione, esempio eccellente di accoglienza e qualità del prodotto.

Dulcis in fundo Lecce, capitale del barocco ma anche custode di un’antica tradizione artigiana. Il lento passeggiare fra le vie del centro storico regala il gusto intenso della scoperta di imponenti monumenti – dalla Basilica di Santa Croce a Palazzo dei Celestini, dal Duomo a Piazza S. Oronzo – e di luoghi più intimi, come le botteghe degli artigiani della cartapesta, della pietra leccese, del cotto salentino.

Daunia e Alta Murgia

Daunia e Alta Murgia

Avvolta da Molise, Campania e Basilicata, l’area più a nord della Puglia si svela al viaggiato...

Read more
Bassa Murgia e Valle d'Itria

Bassa Murgia e Valle d'Itria

Un’immagine, un suono, un sapore. E in un solo istante, come nella celebre recherche du temp...

Read more
Salento e Messapia

Salento e Messapia

Obiettivo: tacco dello Stivale. Il percorso che conduce verso l’estremo sud della Puglia reg...

Read more

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy - We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information