homepage

Altra dop che rappresenta la provincia di Taranto, è espressione di diverse colture presenti in tutta l'area del capoluogo. Il territorio in cui ricade è essenzialmente quello dell’Arco Jonico. Il fattore antropico nella zona è intervenuto in maniera significativa a modificare le tecniche colturali e di produzione, i viticoltori del Lizzano dop, in particolare, nelle operazioni agronomiche hanno effettuato scassi e frantumazioni sul crostone roccioso per permettere la coltivazione del terreno al di sotto di esso. Il micro-clima, che presenta forti escursioni termiche, e il suolo ricco di scheletro ha favorito il riaffermarsi delle produzioni vitivinicole nel rispetto della tradizione del territorio. La tipologia più diffusa è il rosso, ottenuto prevalentemente con uve Negroamaro e, a seguire, con Montepulciano, Sangiovese, Pinot nero e Malvasia Nera. Nei bianchi predomina il Trebbiano in blend con Chardonnay e/o Pinot Bianco, possono poi concorrere anche altri vitigni a bacca bianca come Malvasia Bianca, Sauvignon Blanc e Bianco d'Alessano.

Tipologie: Rosso, Bianco, Rosato, Frizzante, Spumante, Novello.


SCARICA IL DISCIPLINARE >>

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy - We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information